La mia foto
Mi chiamo Barbara, ho 34 anni, sono sposata da 10 e sono mamma di due splendide bambine... 1 anno la cucciola e 7 anni la grande. Ufficialmente dovrei essere una fisioterapista ma di fatto per ora sono per lo più una mamma e una moglie. Con il diventare mamma si è risvegliato in me un forte senso materno e di famiglia, mi piace riscoprire le cose semplici che facevano parte della quotidianeità di una volta... mi piace cucinare (anche se il tempo è sempre poco), mi piacciono i lavori manuali (anche se non sono troppo brava...), mi piacciono le cose realizzate in casa (faccio il sapone). Ho scoperto anche un nuovo modo di "aver cura" della mia cucciolotta, utilizzo i pannolini lavabili e la fascia lunga, faccio in casa omogeneizzati, sapone, pane e quant'altro....insomma in casa mia il tempo sembra un po' tornare ai tempi di mia nonna piuttosto che verso 2010. Non sono pero' un'estremista! Anzi!!! Amo tantissimo il computer e internet è il mio mondo. Mi piace la tecnologia ma so anche farne a meno. Sono impegnata anche nella mia parrocchia, mi piace essere una gocciolina attiva nel mare di oggi.

lunedì 16 marzo 2009

Fasce porta bebè..un occhio ai vari modelli

E' molto che pensavo di fare un post come questo in modo da fare un po' di chiarezza sulle tipologie e sui modi di utilizzo delle varie fasce in commercio.
Come per i pannolini lavabili il mercato (specialmente estero) è molto fornito, sia di modelli che di marche, e spesso per chi si approccia per la prima volta a questo splendido prodotto non è facile fare ordine nelle idee e nelle mille informazioni che si raccattano online.


Cerchiamo dunque per prima cosa di distinguere le varie tipologie di fascia.

FASCIA LUNGA




Che cos'è:

E' sostanzialmente un telo largo ca. 0,70 m e lungo da 2.70 m a 5.20 m secondo la taglia di chi porta e la tecnica di fasciatura che si applica.

Non ha bottoni ne nodi preconfezionati ma solo dei bordi doppi cuciti per rendere il tessuto più resistente all'usura.

E' secondo me la più versatile di tutte. Con la stessa fascia è possibile portare il bambino davanti, sul fianco e sulla schiena. Quindi per tutto il periodo dai 0 a 3 anni (fino ai 15-18 kg) si utilizza lo stesso supporto, che si adegua perfettamente alla crescita del bambino e alla propria taglia.(Naturalmente maggiore è la lunghezza della fascia maggiori sono i metodi di legatura).

Vantaggi e svantaggi:

Supporto per portare estremamente variabile - posizioni davanti, sul fianco, sulla schiena.

Unico supporto per portare i bambini dal primo giorno di vita a 3 anni .

Si adatta perfettamente alla taglia del bambino.

Si adatta perfettamente alla taglia di chi porta.

Da un'ottimo sostegno alla schiena e alla testa del bambino.

Richiede poco spazio e può essere utilizzata come fasciatoio, amaca, etc.

Resiste a più bambini.

Bisogna però imparare ad usarla, manipolarla e fare un po' di pratica.





FASCIA ELASTICA




Fascia di nuova generazione, in maglina di cotone o bamboo (jersey), molto elastica, morbidissima, avvolge il bambino e il proprio corpo come una tshirt, lunga ca. 5 m, larga ca. 50cm.
Adatta per la marsupioterapia. Solo per portare davanti ( fino a ca. 6,5kg).










RING SLING O FASCIA AD ANELLI





Cos'è:

E' probabilmente lo strumento più intuitivo da usare, e quello che "spaventa" meno i neofiti.
Ne esistono di vari tipi, con coda aperta o chiusa, imbottite o meno. Permettono di portare i bimbi piccoli nella posizione culla e marsupio e quelli più grandicelli sul fianco. Sono pratiche e veloci in quanto gli anelli permettono la regolazione della lunghezza e non richiedono legature e nodi.

Vantaggi e svantaggi:

Facile nell'utilizzo

Permette di portare sia i neonati che i bimbi più grandi (fino ai 15-18 Kg)

Limitate le posizioni possibili

Non permette portate lunghe. Insomma non ci andrete in montagna, al massimo a fare la spesa...



MEI TAI



Cos'è:
Un Mei Tai è originalmente un porta-bimbi asiatico utilizzato nei tempi antichi con le seguenti caratteristiche: un pezzo quadrato e su ogni angolo una banda lunga stretta con cui si lega il bimbo addosso.
Ora si trovano tanti tipi di Mei Tai nel mondo e in tante esecuzioni, ma il principio del quadrato con le quattro bande si trova in ogni modello e sono sempre utilizzabili davanti e sulla schiena. Permette varie posizioni:



Ranocchio – da zero a 2 mesi circa, in posizione fetale “cuore a cuore, il bebè ritrova calma e serenità. Speciali passanti di sicurezza garantiscono la stabilità di questa posizione anche con i neonati più piccoli ed è possibile allattare in qualsiasi situazione.

Culla – da zero a 3 mesi circa, in questa posizione il neonato potrà riposare e nutrirsi sdraiato e cullato dal movimento del corpo di mamma o papà. È però sconsigliato per i bambini che soffrono di displasia all’anca e di reflusso gastrico.

Canguro – dal secondo mese fino a 9 kg. Permette ai genitori di svolgere qualsiasi attività senza fatica mentre il bebè partecipa alla vita quotidiana da una postazione “privilegiata. È ideale per i bambini che soffrono di displasia all’anca e di reflusso gastrico. Anche nella posizione canguro è possibile allattare in qualunque situazione.

Hip – dal quinto/sesto mese fino a 12 kg, il bebè partecipa alla vita degli adulti e può osservare il mondo a 360° grazie alla posizione sul fianco. Riprende, infatti, la classica posizione “in braccio senza però affaticare braccia e schiena della mamma.

Zaino – dal quinto/sesto mese in avanti, grazie alla posizione a zaino è possibile svolgere molte attività e percorrere lunghi percorsi senza fatica. Il bebè può osservare il mondo divertendosi ed addormentarsi appoggiandosi alla spalla dei genitori. Si indossa da soli con pochi e semplici passaggi.


Vantaggi e svantaggi:
Molto versatile necessità però come la fascia lunga di un po' di pratica

11 commenti:

BudTerence ha detto...

ciao, vedo che hai esperienza nel campo e complimenti per il blog. io mi sono aggiunto ai tuoi lettori (sono l'ultimo, budterence). Il mio blog è http://www.budterencefe.tk . Potresri unirti ai miei lettori come ho fatto io. Garzie e ancora complimenti per il blog!

barbara ha detto...

Grazie per la visita e per il commento..ho visitati il vostro blog..diciamo che non è proprio il genere che seguo io ... mi spiace...
Ciao Barbara.

equAzioni ha detto...

ciao barbara sono francesca
ho appena trovato questo tuo utilissimo post sui diversi supporti per "portare"

e allora invito tutti i portatori a partecipare al sondaggio su "portare i bambini"
http://www.equazioni.org/index.php/2010/02/22/sondaggio-fasce-portabebe/

gabriella ha detto...

ciao!anch'io sono interessata alla fascia,e volevo sapere da te se conosci la fascia incrociata,per intendersi la mhug travel della marca mhug(la trovi sul sito)
grazie

Barbara ha detto...

dirti il vero non l'avevo mai sentita ma ultimamente le fasce stanno prendendo piede e ne stanno uscendo molti modelli. A vederla indossata è simile alla posizione della fascia lunga con la legatura ad incrocio.
Le fasce di questo tipo sono comode perché essendo già pronte non necessitano di tecniche di legatura, per contro a parer mio sono meno versatili e meno "a misura", nel senso, la fascia lunga è molto versatile e la legatura (in termini di stringere la fascia intorno al bambino e alla mamma) è totalmente variabile in base alle preferenze della mamma, del bambino e della situazione. Con queste nuove fasce invece mi pare di capire che le misure sono più o meno standard.
Ma queste sono solo mie supposizioni... alle mamme la parola, c'è nessuna che la utilizza?

Anonimo ha detto...

Ciao! sono un'appassionata usatrice della fascia lunga, da quando Giorgia è nata non credo sia passato giorno senza averla usata, mi ha permesso di uscire quasi subito nonostante fosse inverno e mi ha dato bellissime sensazioni. Ora ha 4 mesi, pesa più di 7 kg, e non vorrei per nulla rinunciare a portarla ma...fa caldo!! mi chiedo come faremo tra qualche settimana quando l'inverno se ne sarà andato del tutto. Già ora, dentro alla fasciatura si crea un microclima che anche se siamo vestite entrambe molto leggere ci ritroviamo in una pozza di sudore! mi chiedo come faremo tra qualche settimana quando l'inverno se ne sarà andato del tutto. Che soluzioni avete trovato? la fascia ad anelli lascia passare più aria? in Africa, che tipo di fascia usano?
Grazie! Maria

Barbara ha detto...

@Anonimo: ciao, il problema del caldo lo abbiamo avuto anche noi, l'unica soluzione è davvero quella di vestirsi pochissimo, ho notato poi che alcune fasciature risultano più "leggere" rispetto ad altre, per dire... quella a culla è meglio rispetto a quella a koala sulla pancia, molto comoda in estate è anche quella sul fianco che lascia più distante il bambino e quindi lascia "passare più aria". Non saprei dirti se la fascia ad anelli è meno calda, ma il problema è quello del contatto diretto fra mamma e bimbo quindi non penso che cambi molto.
Ciao Barbara

Sabrina ha detto...

Ciao, sono al mio secondo bambino e ho 40 anni. Vorrei creare da sola una fascia porta bebé da usare in casa per lavorare ma soprattutto giocare e interagire "quasi come prima" con l'altro bimbo senza che quasi si accorga che tengo in braccio la sorellina e quindi sperando di limitare l'eventuale gelosia....
quindi...
Cercando nel materiale la maggior leggerezza e resistenza per la sicurezza mia e del bebé....
che tessuto devo usare?
Quanto lungo per affaticare il meno possibile schiena e pancia? Potrei fare un cesareo...
Dove imparo su internet a fare i vari nodi di cui parli?
Grazie...
Sabrina

Barbara ha detto...

@ Sabrina: Per creare una fascia puoi utilizzare vari tessuti, esistono fasce elastiche fatte in maglina (il tessuto delle t-shirt) particolarmente adatte ai primi mesi, i tessuti meno elastici sono adatti invece per i mesi successivi (quando il pupetto peserà di più)... ma questo è anche piuttosto soggettivo. io ho una fascia lunga non elastica fatta di cotone e l'ho utilizzata sin dai primi mesi ... il mio consiglio è quello di fare una piccola ricerca su you tube, troverai sia tutorial per la realizzazione sia esaurienti spiegazioni per le varie fasciature ... Alcune mamme sono molto contente anche del mei-tai, prova a guardare alcuni video anche su questo modo di portare i bimbi. Auguri!!

Davide ha detto...

Ciao, sono il titolare di Tabata, da ormai 8 anni vendiamo fasce e sono molto felice di vedere che l'attenzione verso questo tipo di supporto aumenta sempre. Naturalmente con le nostre figlie le abbiamo usate un pò tutto e devo dire che la facilità di utilizzo, se non altro parlando come padre, fa si che io abbia come preferenza il mei tai. Anche se per un neonato, la fascia lunga elastica o rigida che sia, è naturalmente la scelta migliore. grazie e complimenti per il blog!

Anonimo ha detto...

Grazie per il tuo articolo, che presta attenzione ad una pratica bellissima quale il babywearing,da quando è nato utilizzo la fascia con il mio bambino di 8 mesi, e non ne potrei fare più a meno :). Ultimamente ho scoperto il marchio BabyMonkey, che sto provando e di cui sono molto soddisfatta. Qualcun'altro lo ha provato? Sul sito ci sono un sacco di belle fantasie e i prezzi, rispetto a molte altre marche che ho visto sono ragionevoli e aono 100% made in Italy <3
http://www.babymonkey.it
Hanno fasce rigide lunghe e fasce ad anelli, mi piacerebbe sapere se qualcun'altra le ha provate e cosa ne pensa :)


Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non è un prodotto editoriale ex Legge 62 del 7-3-2001.Inoltre questo blog propone contenuti a solo scopo informativo. Il gestore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata, e verranno rimossi quanto prima.Riguardo alle immagini pubblicate e tratte da internet e valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà alla loro pronta rimozione.